News



Iscriviti alla Newsletter

E-Mail:

Statistiche

Tot. visite contenuti : 378010

Cerca

Articoli
Considerazioni in merito al rilascio fasciale
Martedì 13 Novembre 2012 09:40

Unknown

Scritto dal dott. Marco Montanari Psicologo Psicoterapeuta Integrazione Fasciale

La mia passione per il lavoro fasciale nasce dal tentativo di risolvere definitivamente le tensioni nel corpo. In dieci anni di lavoro ritengo la risposta ancora incompleta e in via di perfezionamento. Una cosa è certa, non si può risolvere definitivamente una tensione limitandosi ad applicare una tecnica o un intervento specifico nell'area designata. L'area di tensione non è il focus principale, ma è a sua volta un eco, intenso e recidivo, di una voce che viene da differenti livelli dell'essere umano. Per quanto l'attenzione di un operatore si diriga inizialmente nelle zone tese intervenendo con manipolazioni e manovre specifiche, è facile che il sintomo, o i sintomi, inizialmente scomparsi, si ripresentino non molto tempo dopo, provocando l'instaurarsi, nella maggior parte dei casi, di una relazione di dipendenza tra cliente e terapeuta.

Ultimo aggiornamento Martedì 13 Novembre 2012 10:53
Leggi tutto...
 
Illusione e Desiderio
Sabato 26 Novembre 2011 18:40

Scritto dal dott. Marco Montanari Psicologo Psicoterapeuta Integrazione Posturale

 

illusione_desiderio_suggestione_psicologo_bologna_libido_psicoterapia_psicoterapeuta_freud_inconscioAl risveglio dal sonno, nel varcare la sottile linea che separa la dimensione onirica da quella reale compiamo piccoli rituali come stirarci il corpo, lavarci il viso, vestirci o bere una tazza di caffè; questi diventano utili automatismi per riportarci, più o meno velocemente, nel campo del conosciuto.

La realtà si fa afferrare attraverso gesti volontari e involontari che stimolano la nostra attenzione e ci sottraggono gradualmente alle mareggiate dell'inconscio, fino al punto in cui è possibile affermare con certezza di “essere qui”. L’atto più spontaneo e naturale tra le braccia di Morfeo, è quello di cedere alle lusinghe di un ricco banchetto onirico, dolcemente trasportati in un viaggio bizzarro incontrollato da accettare così com'è.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 08:52
Leggi tutto...
 
Corpo e Trauma: approfondimenti sulla tecnica miofasciale
Mercoledì 12 Gennaio 2011 22:56

Scritto dal dott. Marco Montanari Psicologo Psicoterapeuta Integrazione Posturale

corpo_trauma_psicosintesi_psicoterapeuta_bologna_psicologo_bologna_marco_montanari_miofasciale_fascia_fasce

Questo vuole essere un articolo rivolto a chi, direttamente o indirettamente, si dedica o è eccezionalmente interessato al lavoro corporeo. La tecnica di cui parliamo, quella miofasciale, l'ho privilegiata per immediatezza ed efficacia rispetto ad altri modelli da me conosciuti. Ritengo che il lavoro sulle fasce sia essenzialmente un richiamo alla vitalità, un atto di forza in cui terapeuta e paziente aiutano sinergicamente l'anima a ritrovare la sua sede originaria nello scrigno del corpo. Molte volte farò uso del plurale perchè è un'attività interattiva tra chi la infonde e chi la riceve. L'incontro diventa allora una sana occasione per metabolizzare e rendere meno offensivi gli eventi traumatici incistati, più o meno profondamente, in aree corporee specifiche, impedendone la loro corretta funzione.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 08:53
Leggi tutto...
 
Ciclo vitale e desiderio
Lunedì 01 Novembre 2010 11:31

Scritto dal dott. Marco Montanari Psicologo Psicoterapeuta Integrazione Posturale

images11In natura si manifestano eterni cicli di movimento e di quiete. Una pioggia scrosciante precede la comparsa dei primi raggi di sole e calmi cinguettii di uccellini. Un'impetuosa tempesta di sabbia volge nel silenzio delle dune al tramonto. Il violento moto ondoso converte in una placida bonaccia. Ogni celebrazione vitale arriva alla massima espressione poi tende alla quiete e si risolve in essa. Anche il movimento stesso contiene la quiete.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 08:55
Leggi tutto...
 
Dal bisogno al desiderio
Domenica 18 Luglio 2010 20:10

Scritto dal dott. Marco Montanari Psicologo Psicoterapeuta Integrazione Posturale

desiderio_bisogno_essere_vita_psicoterapeuta_bologna_psicosintesi_bologna_assagioli_psicologo_bologna_buber

Paul Chauchard riporta la famosissima espressione di Cartesio "penso dunque sono" al desiderio: "desidero dunque sono". Se desideriamo, dunque siamo. Il desiderio è connesso all'essere, è connesso alla vita. È qualcosa di inestimabile. Scrive Buber: "in ognuno c'è qualcosa di prezioso che non c'è in nessun altro. Ma ciò che è prezioso dentro di sé, l'uomo può scoprirlo solo se coglie veramente il proprio sentimento più profondo, il proprio desiderio fondamentale, ciò che muove l'aspetto più intimo del proprio essere".

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 08:56
Leggi tutto...
 
Centralità
Sabato 24 Aprile 2010 16:38

Scritto dal dott. Marco Montanari Psicologo Psicoterapeuta Integrazione Posturale

 

centralit_cuore_budda_meditazione_psicologo_bologna_psicoterapeuta_bologna_psicosintesi_bologna_integrazione_posturale_bolognaSe una ruota gira sufficientemente veloce i raggi non si distinguono più tutto si confonde in un unico colore. Il suo centro, al contrario, ancora ben percepibile e rimane un punto stabile.

Si narra che il grande fisiologo francese dell'ottocento Claude Bernard iniziò un suo discorso dicendo:“ Un uomo è una cosa costruita attorno ad un intestino”. In un'epoca orientata verso lo studio dei campi energetici l'affermazione oggi diventerebbe: “L'uomo è un'essere che si sviluppa intorno ad una linea centrale polarizzata”.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:01
Leggi tutto...
 
Affrontare il dolore e la sofferenza
Domenica 31 Gennaio 2010 22:48

Scritto da Marco Montanari, psicologo psicoterapeuta, integrazione posturale.

dolore_sofferenza_psicologo_bologna_psicoterapeuta_bologna_sutra_del_loto_Assagioli_lowen_latente_psicosintesi"La persecuzione non causa sofferenza all'uomo giusto, né l'oppressione lo distrugge se egli è schierato dalla parte sana della verità. Socrate sorrideva prendendo il veleno, e Stefano sorrideva mentre veniva lapidato. Ciò che realmente fa soffrire è la nostra coscienza, che duole nell'essere contrariata e muore nell'essere tradita". Kahlil Gibran.

Se diamo uno sguardo ai momenti difficili, tante sono le occasioni nelle quali dolore e sofferenza ci hanno portato ad arretrare o addirittura a rinunciare ai nostri più profondi sogni e alle più segrete aspirazioni.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:01
Leggi tutto...
 
Sutra del Loto e Psicosintesi: i molti aspetti dentro di noi
Domenica 29 Novembre 2009 23:04

Scritto da Marco Montanari, psicologo psicoterapeuta integrazione posturale.

sutra_del_lotopsicosintesibolognapsicoterapeuta_bolognapsicologo_bolognabuddismo_psicologiabuddasutraroberto_assagioliIl Sutra del Loto può immediatamente apparire come una prodiga favola. Non è casuale che sia usata una narrazione al confine tra l'immaginifico ed il reale per trasmettere uno dei più preziosi insegnamenti del buddismo. In molte religioni si trova questo metodo di diffusione dottrinale tra maestro e discepolo. Un esempio è il poema Bhagavad Gita, scritto in sanscrito e considerato il testo principale dell'induismo, oppure gli insegnamenti dei Chassidim. Questa mistica corrente dell'ebraismo si è servita sin dal passato di storie dai profondi contenuti per introdurre alla verità. Nelle tradizioni spirituali di molti popoli, così come nella psicoterapia e in molte pratiche di guarigione, le storie diventano "storie che curano", sono efficaci mezzi di trasformazione in grado di attivare l'immaginazione e di arrivare direttamente al cuore delle persone. La narrazione ha il potere di trascinarci fuori dal tempo e dallo spazio e di introdurci con delicatezza nel regno dell'inconscio e dell'anima.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:03
Leggi tutto...
 
Inconscio ed energia
Domenica 04 Ottobre 2009 20:16

Scritto da Marco Montanari, psicologo psicoterapeuta integrazione posturale.

inconscio_energia_psicologo_bologna_libido_psicoterapia_fenomeni_inconsci_psicoterapeuta_integrazione_posturale_jungConsiderando che l'ottanta per cento delle nostre azioni non sono decise da una volontà cosciente, ma condizionate da un influsso sub-cosciente, vogliamo qui considerare, in una breve parentesi conoscitiva, l'arduo e importante argomento dell'inconscio. Freud, dando grandissima attenzione all'inconscio, fu il pioniere della psicologia moderna. In realtà l'esplorazione dell'inconscio è da sempre esistita, dall'uso dei riti sciamanici e dalle esplorazioni transpersonali introdotte nei gruppi tribali. Il fine era sempre curativo ed esplorativo. Dobbiamo ricordare che Freud proveniva da una sana e repressa società Vittoriana d'inizio '900 che ingabbiava le donne con l'uso comune del busto e reprimeva gli istinti sessuali, dove le peggiori patologie erano paresi da conversione isterica, afasie, nevrosi di ogni genere. La Vienna dell'epoca era un collettivo che pullulava di cultura e positivismo, mescolato al romanticismo tedesco, nel quale vi era un forte ritorno alle forze della natura e al corpo.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:04
Leggi tutto...
 
Lavoro corporeo sistema nervoso ed emozioni
Martedì 07 Luglio 2009 21:29

Scritto da Marco Montanari, psicologo psicoterapeuta integrazione posturale. Articolo pubblicato sul sito Anatomytrains.it

emozioni_lavoro_corporeo_psicologo_psicoterapeuta_parasimpatico_espressione_attivazione_tensioni_muscolari_bolognaRiflessioni sull'importanza dell'attivazione del sistema nervoso nel lavoro corporeo.

 

La maggior parte delle manifestazioni emotive e delle sensazioni corporee è mediata dal sistema nervoso autonomo; quando sentiamo secchezza della bocca, senso di tensione allo stomaco, aumento della frequenza del respiro, battito cardiaco e tensioni muscolari, il sistema nervoso è attivo. Gli aggiustamenti del sistema nervoso autonomo, in generale, non accedono a livello di coscienza, ma rimangono inconsci. Il sistema nervoso autonomo viene denominato anche sistema motorio involontario per distinguerlo dal sistema motorio volontario (somatico).

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:08
Leggi tutto...
 
Costellazioni familiari e coscienza
Giovedì 07 Maggio 2009 12:02

Scritto dal dott. Marco Montanari Psicologo - Psicoterapeuta, Integrazione Posturale.

costellazioni_familiari_psicologo_psicoterapeuta_bert_hellinger_bologna_costellazioni_familiari_spiritoMi sono avvicinato al pensiero di Bert Hellinger con un po' di perplessità trovando nel suo modello concetti come "movimenti dell'anima" e "movimenti dello spirito"così inaccessibili e ostici alla comprensione razionale. Nella formazione con Bert Hellinger ho potuto osservare il suo raccolto modo di lavorare e la sua capacità così rara di connettersi ai movimenti dispiegati nelle costellazioni, tanto da rimanerne profondamente segnato e trasformato. La cosa che più mi colpisce è la potenza e l'immediatezza del suo lavoro nella risoluzione delle problematiche. Durante una sessione di costellazioni familiari si entra in una dimensione parallela, più simile ad un sogno che alla realtà, i movimenti sono più lenti e le relazioni in quel momento sono basate sul sentire.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:10
Leggi tutto...
 
Ansia: la nostra energia libera
Giovedì 19 Marzo 2009 21:51

Scritto dal dott. Marco Montanari Psicologo - Psicoterapeuta, Integrazione Posturale. Pubblicato sulla rivista medica Miafarmacia magazine

ansia_paura_angoscia_pericolo_cardiaco_sofferenza_stato_emotivo_psicoterapeuta_bologna_attacco_panicoL'ansia viene legata non solo alle emozioni ed ai sensi, ma a tutte le funzioni. La definizione tradizionale di ansia è: sentimento particolare o sensazione penosa e continua, per qualcosa che sta per accaderci ma che non conosciamo. Quando l'ansia giunge a stadi di particolare intensità diventa angoscia. Nell'ansia è come se dicessimo con lo sguardo, con gli occhi e con la bocca: "non lo so", attraverso manifestazioni di ansia vogliamo comunicare che qualcosa non ci è chiaro e ci sovrasta.
Questo particolare stato d'animo gravita nella stessa area emozionale della paura: ansia e paura possono considerarsi talvolta sinonimi. Queste due emozioni differiscono nella reazione allo stimolo, nel tipo di soluzioni che vengono messe in atto e nella rapidità dell'estinzione dello stato emotivo.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:12
Leggi tutto...
 
Lavoro connettivale sulle fascie e vissuto della persona
Domenica 08 Marzo 2009 20:48

Scritto da Marco Montanari, psicologo psicoterapeuta integrazione posturale

manipolazione_fasciale_emozioni_tensioni_muscolari_restrizioni_personalit_corazza_muscolare_postura_fascia_bologna_psicoterapeuta_integrazione_posturaleIn questo breve articolo desidero volgere l'attenzione su alcuni punti importanti per raggiungere un completo rilascio fasciale e porre uno sguardo alla stretta connessione tra tessuto connettivo e personalità.
Ho sentito sempre più l'esigenza di chiarire questi punti riscontrando spesso, nella mia esperienza, che un rilascio muscolare puramente tecnico non è l'intervento definitivo e duraturo sulle fasce e sulla postura. Per esempio, se desideriamo liberare manualmente muscoli intorno al collo come scaleni, sternocleidomastoideo o prevertebrali, dopo una seduta possiamo verificare che alla prima situazione, spesso relazionale, nella quale la persona ritorna in contatto col medesimo conflitto che ha provocato le sue tensioni, si ripresentano le stesse restrizioni muscolari o corazze posturali.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:15
Leggi tutto...
 
Il problema di Facebook e dei Social Network
Domenica 08 Marzo 2009 20:37

Ssocial_network_facebook_community_internet_rete_realt_virtuale_dipendenza_bisogno_problema_bolognacritto da Marco Montanari, psicologo psicoterapeuta integrazione posturale

Con questo articolo mi rivolgo a tutti coloro che hanno frequentato Social Network e sono rimasti delusi vedendo spegnersi, a poco a poco, l'iniziale entusiasmo di fare parte di questa grande rete di relazioni umane. In questa delusione possiamo probabilmente racchiudere la superficialità dei valori degli scambi amicali ed i modi in cui vengono messi in gioco i sentimenti. Riscontro che molte persone dedicano tempo ed entusiasmo a questa realtà virtuale, coltivando incredibili quantità di amici, contatti, possibilità di partner, gruppi, tanto da sentire di avere tralasciato scambi "reali" in contesti "reali".

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:17
Leggi tutto...
 
Famiglia karma e spiritualità
Domenica 08 Febbraio 2009 17:11

Scritto da Marco Montanari, psicologo psicoterapeuta integrazione posturale

famiglia_karma_spiritualit_budda_familiare_sofferenza_madre_padre_problemi_condizionamenti_tendenza_relazioneL'uomo, in quanto essere sociale, conosce e riconosce se stesso, la sua o le sue identità, nelle relazioni con gli altri. Il bambino, che nella parte iniziale della sua vita non avverte una separazione netta tra lui e chi si occupa di lui, impara a manifestare se stesso nell'interazione. Se sua madre o la persona che si occupa di lui gli sorride, egli non solo reagisce con un sorriso, ma diventa quel sorriso stesso, diventa quella fonte di gioia e felicità; nello stesso modo se riceve un'espressione di dolore o di rabbia, la sua identità si specchia e si riconosce in quell'emozione. Quando siamo molto piccoli non riusciamo a distinguere se chi si occupa di noi prova dolore perché ce l'ha con noi oppure sta provando qualche cosa in conseguenza ad un evento della sua giornata o per sue motivazioni personali; siamo solo recettivi a quello che avviene nella relazione in un momento così delicato della nostra vita, ciò diventa sempre e comunque parte di noi.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:19
Leggi tutto...
 
Terapia della gestalt: Bologna. prima parte
Sabato 31 Gennaio 2009 16:19

Scritto da MFritz, Perls, gestalt, psicologia, psicoterapeuta, psicoanalisi, terapia, esistenziale, bologna, gestaltica, contatto, psicoterapia arco Montanari, psicologo psicoterapeuta integrazione posturale

In questo articolo sono raccolte informazioni generali sulla terapia della gestalt per la diffusione e l'utilizzo di questo modello di intervento, è scritto sia per gli "addetti ai lavori" che per chi si avvicina alla conoscenza dell'approccio gestaltico. Lo scopo di questi articoli è quello di diffondere la cultura della gestalt, in particolare nella città di Bologna dove, nel lavoro terapeutico, utilizzo con entusiasmo questo modello soprattutto nell'intervento corporeo.
Vita di Fritz Perls fondatore della terapia della Gestalt:
E' piuttosto complesso stabilire una data precisa per introdurre la "nascita" della Terapia della Gestalt. Alcuni autori e terapeuti della Gestalt ne attribuiscono la fondazione a Frederich Salomon Perls;

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:21
Leggi tutto...
 
Autostima: stima di ciò che sento
Lunedì 12 Gennaio 2009 07:40

Scrittautostima_psicoterapeuta_autoaffermazione_stessi_bioenergetica_psicosintesi_psicologo_psicosomatica_se_noio da Marco Montanari, psicologo psicoterapeuta integrazione posturale

Pubblicato sulla rivista miafarmacia magazine di Febbraio - Marzo 2009

William James, psicologo e filosofo statunitense (1842 - 1910), noto per aver studiato il comportamento dell'essere umano dal punto di vista empirico, fu tra i primi ad evidenziare come persone con scarse abilità potevano fare risaltare doti di sicurezza incrollabili, mentre altri stimati da tutti e ritenute persone valide, intimamente diffidavano completamente di loro stessi. Sfogliando riviste, cataloghi di libri o DVD, possiamo trovare infinite "ricette" per poter conoscere, potenziare, migliorare le nostre qualità e la nostra autostima, con l'illusione che esista un modo universalmente valido per tutte le tipologie di persone.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:24
Leggi tutto...
 
Emozioni: una visione d'insieme e cosa accade in psicoterapia
Domenica 14 Dicembre 2008 08:19

Scrittobologna_psicoterapia_emozione_terapia_sentimento_affetto_pensiero_esperienza_memoria_trauma_stress da Marco Montanari, psicologo psicoterapeuta integrazione posturale

L'emozione è intimamente legata al significato; perciò nessun cambiamento può avere luogo senza produrre un cambiamento cognitivo. L'essenza di questo approccio, al trattamento delle emozioni, implica che si stabilisca tra due persone un dialogo empatico, focalizzato sulle emozioni, in cui i terapeuta sia sintonizzato con i problemi emozionali del cliente, lo stimoli e lo focalizzi su di essi. Nel lavoro con le emozioni la relazione empatica e convalidante, e il focus costante sull'accedere all'esperienza e sulla riorganizzazione di questa, costituiscono gli ingredienti centrali di una psicoterapia efficace.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:26
Leggi tutto...
 
Il maschile ed il femminile dentro di noi - prima parte
Lunedì 01 Dicembre 2008 09:34

Scritto da Marco Montanari, psicologo psicoterapeuta integrazione posturale

Riflessionifemminile_maschile_uomo_donna_principio_aggressivit_donne_uomini_ying_yang__sheherazade_polarit_rapporto_naboru_muramoto sull'esperienza del maschile e femminile - prima parte -


Quante volte ci accorgiamo di esprimerci con qualità che appartengono più al femminile o al maschile. Dolcezza, accoglienza, sensibilità e fragilità da una parte, aggressività, determinazione, responsabilità e potere dall'altra. Sono attitudini e atteggiamenti spesso così radicati da definire la personalità ed il carattere, evidenziati soprattutto nella relazione con gli altri.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:28
Leggi tutto...
 
Il maschile ed il femminile dentro di noi - seconda parte
Lunedì 01 Dicembre 2008 09:24

Scritto da Marco Montanari, psicologo psicoterapeuta integrazione posturale

Riflessioni sull'espbert_hellinger_costellazioni_familiari_archetipi_jung_alchimia_tantra_maschile_femminile_cabal_androgino_uroboro_uomo_donnaerienza del maschile e femminile - seconda parte -

Il potere trasformativo del maschile e del femminile veniva usato nell'alchimia per la trasmutazione della materia. L'alchimia era una scienza che si occupava di studiare come trasformare la materia da una specie ad un'altra, nacque intorno al 133 A.C. E e si diffuse dall'Egitto alla Grecia, da Alessandria a Bisanzio e in India. L'oggetto più noto nella ricerca degli alchimisti è l'oro, gli alchimisti studiavano come trasformare il piombo in oro, questo avveniva attraverso pratiche di purificazione, che si ripetevano più e più volte in un processo chiamato:"Solve et coagula", dissolvi e cristallizza.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:29
Leggi tutto...
 
Mente e corpo nel lavoro di integrazione posturale
Lunedì 10 Novembre 2008 15:18

Scritto da Mintegrazione_posturale_corpo_mente_marco_montanari_bologna_psiconeuroimmunologia_bodywork_psicosintesiarco Montanari, psicologo psicoterapeuta integrazione posturale

Sono contenuti in questo articolo alcuni principi che regolano il rapporto tra corpo ed emozioni e tra corpo e mente. È scientificamente dimostrato che mente e corpo sono in stretta connessione, tutto ciò che avviene a livello mentale causa reazioni conseguenti nel corpo. Se suddividiamo il corpo umano in particelle infinitesimali fino a raggiungere il più piccolo elemento identificabile, troviamo un atomo composto da un nucleo, protoni, neutroni ed elettroni, che ruotano intorno ad esso.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:37
Leggi tutto...
 
Depressione: amore mancato
Domenica 09 Novembre 2008 21:44

Scritto da Marco Montanari psicologo psicoterapeuta pubblicato sulla rivista medica Miafarmacia magazine

depressione_disturbo_psicologo_psicoterapeuta_bologna_insonnia_esistenziale__affaticabilit_senso_di_colpa_vuoto
La depressione è un disturbo molto diffuso tra la popolazione generale ed è presente soprattutto nelle regioni della terra più industrializzate, dove i ritmi di vita sono più frenetici. Di depressione ne soffre dal 10% al 15% della popolazione, con una diffusione maggiore tra le donne. Generalmente chi ne soffre mostra una marcata tristezza che persiste ogni giorno, accompagnata da un comportamento di chiusura, in cui non si riesce più a provare lo stesso piacere nelle attività quotidiane che si provava prima. I pensieri sono sempre negativi, è presente un vero e proprio dolore di vivere, che porta a non avere più stimoli, passioni, sogni, slanci vitali. Generalmente chi ne soffre mostra una marcata tristezza che persiste ogni giorno, accompagnata da un comportamento di chiusura, in cui non si riesce più a provare lo stesso piacere nelle attività quotidiane che si provava prima. I pensieri sono sempre negativi, è presente un vero e proprio dolore di vivere, che porta a non avere più stimoli, passioni, sogni, slanci vitali.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:38
Leggi tutto...
 
Attacco di panico: il piacere sottratto
Domenica 09 Novembre 2008 21:33

Scritto psicoterapeuta_psicologo_bologna_panico_attacco_ansia_tachicardia_soffocamento_dio_pan_impazzire_colpa_vergognadal Dott. Marco Montanari Psicologo – Psicoterapeuta, Integrazione Posturale pubblicato sulla rivista medica Miafarmacia magazine

Sempre più elevato è il numero di persone che in Italia soffre di attacchi di panico. Generalmente il primo Attacco di Panico è inaspettato, cioè si manifesta "a ciel sereno", per cui ci si spaventa enormemente e, spesso, si ricorre al pronto soccorso. Tachicardia, sudorazione improvvisa, tremore, sensazione di soffocamento, dolore al petto, nausea, paura di morire o di impazzire, brividi o vampate di calore, sono solo alcuni dei sintomi che caratterizzano un attacco di panico.In altri termini, persone che soffrono di questi sintomi hanno paura di impazzire, avere un attacco cardiaco, scoprirsi malate.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:39
Leggi tutto...
 
Buddismo e Psicosintesi: presenza nella realtà
Domenica 09 Novembre 2008 21:28

Scritto da Marco Montanari e Francesca Cipriani Cirelli Psicologi Psicoterapeuti .
pubblicatopsicosintesi_assagioli_autocoscienza_volont_subpersonalit_disidentificazione_consapevolezza_ovoide_attaccamento_sofferenza sulla rivista internazionale di psicosintesi Aprile 2007

"Se, guardando nello spazio, non si vede nulla,
e se, allora, con la mente si osserva la mente,
si distrugge ogni distinzione
e si raggiunge la Buddità.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:40
Leggi tutto...
 
La Ferita Primaria
Domenica 09 Novembre 2008 20:50

Scritto da Marco Montanari e Francesca Cipriani Cirelli Psicologi Psicoterapeuti .
pubblicattrauma_ferita_assagioli_s_verit_amore_psicoterapeuta_insight_firmangila_psicosintesio sulla rivista internazionale di psicosintesi Ottobre 2007

Tanto si è scritto sulle ferite primarie, sui traumi infantili e sui nuclei inconsci da cui originano molte delle nostre sofferenze più profonde. Nell’immenso panorama odierno delle psicoterapie e dei percorsi di crescita personale, ho scoperto un’interessante visione sui traumi e sulla guarigione che integra in maniera formidabile la psicosintesi, le terapie transpersonali, la psicologia delle relazioni oggettuali e la psicoterapia del profondo.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Maggio 2012 09:42
Leggi tutto...
 


Google+